Campane Tibetane Armoniche

Le Campane Tibetane Armoniche

Guarda il video introduttivo

Cosa sono le Campane Tibetane Armoniche? Sono campane accordate secondo la scala armonica, cioè hanno il suono fondamentale e tutte le armoniche perfettamente accordate tra loro in modo che il suono emesso dalle campane sia armonico e produca armonia.

La scala armonica (relazionata al numero aureo, proporzione aurea, numero d’oro, sequenza di Fibonacci, ecc…) è il metro con il quale la natura organizza sé stessa nelle sue infinite manifestazioni.

Quando compri una campana armonica hai tra le mani uno strumento antichissimo, straordinario e semplice, per portare armonia nella tua vita e per far risuonare ogni singola cellula del tuo corpo alla vibrazione armonica dell’universo!

Continue Reading →

del-casale-nada-yoga

Nada Yoga (Yoga del Suono) e Campane Tibetane Armoniche

Mi chiamo Giovanni Del Casale e mi occupo di Nada Yoga (Yoga del Suono) e di Campane Tibetane.

Nel primo caso ci troviamo di fronte ad una disciplina di origine vedica che come strumento di lavoro utilizza principalmente la voce mentre nel secondo, ovviamente, lo strumento consiste nella campana o ciotola stessa.

La voce e le campane hanno più di qualcosa in comune: sono tutte intimamente differenti (impossibile trovarne una del tutto identica ad un’altra) ed entrambe, al proprio interno, custodiscono un segreto (che poi tanto segreto non è) riguardante la natura sottile del suono: gli armonici naturali.

Sia nella pratica individuale che in quella di gruppo con allievi e allieve, cerco sempre di porre l’attenzione sull’ascolto; ascoltare con le orecchie, certo, ma anche e soprattutto con il corpo e con la mente. Sappiamo che la vibrazione infatti è un fenomeno che attraversa e compenetra differenti dimensioni via via più sottili; gli organi sensoriali (nel nostro caso essenzialmente l’udito e il tatto) possono quindi essere visti come “porte” di accesso a questi vari livelli di esperienza.

Personalmente utilizzo le campane soprattutto nei corsi in cui trasmetto le nozioni di base per imparare a conoscerle ed usarle con consapevolezza, ma talvolta le porto anche ai corsi di Nada Yoga; come detto infatti, in virtù della loro ricchezza armonica le ciotole possono rappresentare un mezzo straordinariamente adatto ad introdurre le persone all’”esperienza del suono” e, volendo, a comprenderne anche i meccanismi più invisibili ed esoterici.

Rispetto alle ciotole “Made in Nepal” (più o meno antiche) che possiedo e utilizzo, quelle create da Albert hanno una caratteristica immediatamente riconoscibile: sono tutte intonate. Da questo punto di vista esse assomigliano a veri e propri strumenti musicali, oggetti costruiti cioè in modo che gli armonici udibili più evidenti rispettino intervalli musicalmente consonanti. Nella mia personale ricerca ho verificato che spesso e volentieri il primo tra gli armonici che emerge risulta una quarta o una quarta aumentata rispetto alla tonica di base; in ogni caso, anche “ad orecchio” l’effetto d’insieme presenta uno spettro sonoro molto pulito, allineato, geometrico. Le vibrazioni di norma sono lunghe e poco oscillanti; ne consegue una certa purezza timbrica che, ancora una volta, fa pensare di essere di fronte ad un vero e proprio strumento musicale ben accordato.

Le campane di diametro minore mi sembrano quelle che maggiormente vincono il confronto con le “rivali” nepalese, proprio in virtù di una loro particolare brillantezza e di un’intonazione di solito molto, molto più precisa.

Tutto questo come si traduce da un punto di vista esperienziale? Noto che le persone riescono a cogliere piuttosto facilmente che il suono prodotto da queste ciotole sia particolarmente “bello”, rilassante e “puro” (sono termini chiaramente molto soggettivi ma che ci danno almeno un’idea del tipo di percezione sperimentata).

Particolare da non trascurare: le campane di Albert si suonano facilmente e senza troppi sforzi, anche se siamo alle prime armi. Merito anche della qualità dei relativi batacchi (oggetti complementari ai quali spesso non prestiamo la considerazione che meritano, mentre in realtà rappresentano l’energia yang del processo creativo sonoro).

Nelle armonizzazioni di gruppo (o bagni sonori) integro le campane nepalesi con quelle di Albert, cercando di valorizzare la personalità di ciascun esemplare. Sulla base dell’esperienza maturata fino ad ora, direi che le ciotole di Albert mi consentono di ottenere in generale degli effetti più penetranti, specialmente grazie agli armonici più acuti, una cosa più difficile da realizzare altrimenti. Le campane più grandi invece sono ideali per riportare l’energia verso terra e indurre un riequilbrio dei chakra medio/bassi.

Giovanni Del Casale
www.suonoinfinito.it

maia-cornacchia

Il suono armonico nella Pratica di Lavoro Organico

Pratica di Lavoro Organico è il nome che ho dato al cammino che ha preso forma sotto i miei piedi a partire dal teatro e dalla filosofia. Il teatro mi ha lasciato scoprire il corpo e la voce e la filosofia l’importanza dell’ascolto.

E’ un esercizio di ascolto che si colloca nel solco originario di tradizioni diverse. Pratica perché, più che muoversi nel territorio delle risposte, si lascia portare dalle domande e si pone in ascolto dell’esperienza; Lavoro perché, esplorando le possibilità percettive, tenta di abitare consapevolmente il corpo, il silenzio e il mondo, incontrandone gli orli; Organico perché fa spazio a un sentire che sa stare in relazione con la vita e lascia affiorare un sapere organico capace di rinnovare la qualità delle nostre risposte.

Continue Reading →

TJ7N-om

Meditare con il Suono – di Albert Rabenstein

Nell’epoca in cui viviamo siamo abituati alla iper-stimolazione sonora. Ascoltiamo musica in ogni momento, comunichiamo tra noi utilizzando moltissime parole, leggiamo testi tutto il giorno, inviamo e riceviamo messaggi di ogni tipo. Siamo circondati da rumori. Non sempre prestiamo attenzione a tutto ciò che ci arriva, ma la nostra mente è sempre in allerta e a contatto con tutte queste informazioni.

Tutti questi suoni che ci arrivano li definiamo soggettivi, poiché ognuno di noi reagisce in modo diverso verso uno stesso stimolo sonoro. In generale si produce una catena di associazioni di idee e immagini che generano un rumore mentale che ciascuno vive in modo particolare. Continue Reading →

silvia-sferch-1

L’effetto delle Campane Tibetane Armoniche sui bambini autistici

silvia6-1Mi chiamo Silvia e mi sono avvicinata alle campane tibetane un po’ per caso, o forse perché era arrivato il momento di conoscerle…(nulla avviene per caso!)

Un caro amico, anni fa, mi ha fatto un originale regalo di compleanno: un massaggio sonoro con le campane tibetane; le suonava Kriss Stefano Guasconi che guarda un po’… usava le campane tibetane armoniche di Albert e si era formato con lui.

L’effetto su di me è stato fortissimo, quasi sconvolgente e ho capito che dovevo imparare a conoscerle e ad usarle al più presto…

Lavoro come musicoterapeuta da anni e quindi sono molto sensibile agli effetti della musica o ancora meglio del suono, il cui potere lo sperimento ogni giorno nel mio lavoro e nella mia vita privata. Continue Reading →

matteo-gottardi-larga

Il suono delle campane armoniche ci riporta a Casa

La prima volta che ho preso in mano una campana tibetana armonica e l’ho suonata sono rimasto affascinato e rapito.

C’era, in quel suono, qualcosa di antico che mi apparteneva, qualcosa che avevo dimenticato, forse perso, ed improvvisamente era affiorato nuovamente alla soglia della mia attenzione. Era un amico che tornava dopo lungo tempo. Continue Reading →

ildiamanterosa_small

Il potere di guarigione delle Campane Tibetane con accordatura di base a 432Hz

Buone Vibrazioni a tutti.

Da molto tempo Martina e io ci occupiamo di suoni e vibrazioni applicati a percorsi di consapevolezza ed all’auto-guarigione.

Per attuare ciò utilizziamo, oltre alla voce che è lo strumento più antico e versatile esistente in natura, molte tipologie di strumenti etnici e moderni. I primi ci danno la potenza della tradizione, gli altri la precisione della tecnologia. Continue Reading →

Campane Tibetane Armoniche

Il Suono nelle ciotole quando è Armonico

guido andreoliMi chiamo Guido, mi sono avvicinato dieci anni fa al suono delle campane tibetane classiche, quelle che si trovano comunemente sui mercatini o bancarelle nei festival olistici. Dopo una modesta formazione con un maestro nepalese ho cominciato a sperimentarmi nel massaggio sonoro, ma durante il percorso sentivo che c’era qualcosa che mancava nel suono e in me.

Continue Reading →

tesi-chiara-grafico

Tesi di Laurea: L’effetto del suono nel trattamento chemioterapico

Sappiamo tutti quanto sia doloroso e devastante affrontare la chemioterapia.

Chiara Benvenuti, laureata in Infermieristica con 110 e Lode, ha deciso di approfondire gli effetti del suono e della suonoterapia nel trattamento chemioterapico e su questa ricerca ha basato la sua tesi di laurea.

Chiara ha utilizzato le Campane Tibetane Armoniche di Albert Rabenstein come parte della sperimentazione.

I risultati sono a dir poco SCONVOLGENTI.

Continue Reading →

Vuoi lo sconto del 20% sui nostri prodotti?

A partire da oggi, ogni settimana un prodotto in offerta a prezzo scontato
dal 20% in su

Ci teniamo alla tua Privacy e non ci piace lo Spam. I tuoi dati sono al sicuro e non verranno ceduti a nessuno.